giovedì 31 ottobre 2019

Le storie dei Nuovi: gli Auditori




 Fra tutti i Grandi Talenti, gli Auditori furono il primo gruppo a integrarsi nel BEM, divenendone una delle componenti fondamentali. Difficili da individuare tra i Semplici, i primi Auditori venivano considerati degli ibridi tra Grandi empatici, Veggenti e paranoici. Nei secoli precedenti probabilmente erano guaritori, sciamani, streghe… tutte quelle categorie di soggetti paranormali ai quali di volta in volta le società umane hanno attribuito potere benefico o malefico. Il BEM ebbe il grande merito di capire quanto gli Auditori potessero essere utili per individuare i talenti degli umani interessati a far parte della Nuova Via. 
Di tutti gli Auditori di quel primo periodo (ultimi anni del xxi secolo)  Milagros Omaldé fu la più potente, grazie alla propria ascendenza femminile: generazioni di donne dal talento brado. Milagros sapeva “annusare”, vedere in profondità i candidati  e infine, per difendersi dal proprio talento e garantire la loro sicurezza, dimenticarli a volontà, affondando i ricordi nell’inconscio. 

 

Milagros compare in due racconti contenuti nell’antologia Isola di Passaggio: Un passaggio per Là-Su e I mondi di là.



Nei primi decenni del secolo xxii gli Auditori vengono caratterizzati dal punto di vista neurologico e genetico; per inquadrarli il BEM fonda nel 2187 la Confraternita dei 2Corvi* incaricata di individuarli, educarli, risvegliare e potenziare i loro talenti multiformi e, soprattutto, di controllare il loro potere evitandone il cattivo uso. Da allora in poi, i 2Corvi sono utilizzati da tutti gli enti pubblici e privati, per garantire ogni sorta di trattative, e vengono arruolati negli equipaggi delle navi militari e cargo che percorrono le rotte di Sol per collegare le colonie del  Sistema. 
Dopo l’individuazione dei portali (2219), la fondazione delle colonie esterne e la costruzione delle Grandi Navi, I 2Corvi saranno affiliati a tutte Tribù che vanno al Nero, purché abbastanza ricche da potersi permettere l’affitto esoso richiesto dalla Confraternita.




* La Confraternita, costituita da membri Regolari e Speciali, decide di marchiare gli Auditori sulle tempie per rivelare i loro talenti a chiunque. In omaggio alla mitologia norrena i tatuaggi rappresentano Huginn e Muninn, i due corvi di Odino. Per questa ragione gli Auditori vengono chiamati 2Corvi. Ma i Regolari, che si servono dei Grandi Talenti ma ne diffidano, li chiamano con disprezzo “sbircia”.

Nessun commento: